Il pezzo più importante d’Europa

Ripensare le logiche dello sviluppo territoriale verso modelli sostenibili orientati ad una nuova qualità spaziale per offrire l’occasione di ridefinire le relazioni tra infrastrutture, poli urbani, aree produttive, spazi agricoli e naturali.

In tale scenario l’asse Torino-Milano-Venezia-Trieste rappresenta un laboratorio perfetto dove sperimentare politiche e azioni innovative. Un vasto ambito che, con la realizzazione del Corridoio Mediterraneo, assumerà un ruolo strategico all’interno del panorama europeo e che già oggi è ricco di eccellenze.

Una grande vetrina per presentarsi al mondo con uno spirito nuovo, con l’obiettivo di fare sinergia, mettersi in rete e discutere sulle nuove forme di sviluppo del territorio che dovrà essere sempre più attento alla sostenibilità economica, ecologica e sociale.